Software & Servizi per la Pubblica Amministrazione e Aziende

Lavori Pubblici


La soluzione gestionale software per l'informatizzazione a 360° dei Lavori Pubblici e dell'Ufficio Tecnico

 

La piattaforma di gestione dei Lavori Pubblici ha lo specifico obiettivo di supportare l'Ufficio Tecnico nella dematerializzazione delle Opere Pubbliche, mettendo a disposizione tutte le funzionalità necessarie per gestire le informazioni e le procedure relative.

La gestione e archiviazione delle Opere Pubbliche è infatti uno dei compiti più gravosi e complessi a carico degli Uffici Tecnici: le relative procedure, infatti, tendono a produrre flussi cartacei, che col passare del tempo, diventano difficili da archiviare e consultare, con il rischio di perdere traccia di documenti o particolari importanti.

L'Ufficio Tecnico può in questo modo digitalizzare il pregresso  con un  Archivio di Lavori e Opere pubbliche informatizzato, inserendo dati e documenti relativi alle diverse fasi (progettuali, esecutive e di gestione), sia per lavori già conclusi, sia per quelli ancora in essere o in fase di progettazione, con il coinvolgimento di tutti i soggetti responsabili.

Filtri, report personalizzati e dati organizzati in sintesi rendono l’accesso alle informazioni rapido e semplice anche per gli utenti meno informatizzati.

La profonda integrazione con i moduli software DigitalPA permetterà di gestire contestualmente gli affidamenti dei progetti, le contrattualizzazioni e la pubblicazione dei dati nel portale istituzionale.

Principali funzionalità

  • Gestione del patrimonio dell’Ente con inserimento dati, geolocalizzazione e storico lavori e manutenzione
  • Inserimento e archiviazione fascicoli di lavori pubblici, con gestione di fasi di lavoro, cronoprogrammi, contabilità, ecc.
  • Monitoraggio continuo dello stato di avanzamento dei lavori e della situazione delle opere
  • Supporto alla programmazione degli interventi e controllo delle risorse disponibili
  • Inserimento dati e documenti da parte di tutti i soggetti coinvolti nell’opera pubblica, sistema avanzato di profilazione utenti
  • Generazione scadenze operative e legislative con calendarizzazione degli eventi
  • Generazione schede programmazione triennale e annuale come da direttive ministeriali
  • Gestione interventi di manutenzione
  • Gestione delle trasmissioni alla Banca Dati delle Amministrazioni Pubbliche istituita presso la RGS - MEF, ai sensi del D.Lgs. 229/2011

Gestione Manutenzioni

La scheda dedicata alla fase di manutenzione di un’opera consente di programmare e gestire gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, con calendarizzazione degli interventi, gestione contabile e gestione degli affidamenti alle imprese che devono eseguire i lavori manutentivi.

E' possibile gestire  documenti statistici o report relativi agli interventi manutentivi eseguiti o da eseguire.

Cronoprogramma e calendarizzazione

La piattaforma consente di definire le tempistiche delle opere, monitorando l’andamento dei lavori tramite la calendarizzazione degli eventi e delle scadenze legate ad un’opera. E' inoltre possibile produrre più diagrammi di Gantt, sia nelle fasi progettuali che nella fase di realizzazione; i diagrammi potranno essere comparati tra loro per confrontare facilmente quanto pianificato con quanto consuntivato, per un controllo più preciso dell’andamento dell’appalto.

La lista delle attività inserite a calendario può essere visualizzata anche nel Portale Istituzionale all’interno della intranet da tutti i componenti dell’ufficio tecnico o dai diretti interessati.

È inoltre possibile configurare il sistema per l’invio automatico di comunicazioni e alert relativi alle scadenze programmate.

Gestione Strade

"Il Software gestisce l'infrastruttura viaria, le pertinenze ed i sottoservizi e la gestione della sua manutenzione"

La soluzione informatizzata ha l’obiettivo di realizzare:

  • La catalogazione geolocalizzata del catasto strade e le relative pertinenze.
  • Il monitoraggio dello stato di usura e della manutenzione del patrimonio viario;
  • Il monitoraggio degli interventi e del budget per la manutenzione ordinaria e straordinaria
  • La raccolta e la gestione delle segnalazioni attraverso dispositivi "Mobili" (smartphone)


Lo strumento che Digitalpa propone vuole essere un un ausilio per le Amministrazioni Pubbliche per la gestione del proprio patrimonio stradale e delle relative pertinenze ( marciapiedi - piazze - rotonde - ponti - cavalcavia, etc.) e per l'organizzazione della manutenzione frequente (Segnaletica orizzontale, verticale, manto stradale , decoro urbano etc.).

 

www.lavori-pubblici.net


Normativa:

Il D.lgs. 229/2011 nasce in attuazione della Legge 196/2009 in materia di contabilità e finanza pubblica, la quale delega il governo a adottare “uno o più decreti legislativi per garantire la razionalizzazione, la trasparenza, l’efficienza e l’efficacia delle procedure di spesa relative ai finanziamenti in conto capitale destinati alla realizzazione di opere pubbliche”.

Nell’ottica di effettuare un monitoraggio tecnico ed economico, il decreto citato obbliga le amministrazioni a dotarsi di un gestionale che contenga le informazioni “anagrafiche, finanziarie, fisiche e procedurali” su tutti i processi realizzativi di un’opera dalla pianificazione all’effettiva realizzazione con i suoi stati di avanzamento; le amministrazioni sono inoltre obbligate a utilizzare un sistema per la registrazione e conservazione dei dati contabili “relativi a ciascuna transazione posta in essere per la realizzazione delle opere ed interventi, idoneo ad assicurare la relativa evidenza e tracciabilità”.

Tutti i dati così raccolti devono essere trasmessi con cadenza trimestrale attraverso un sistema informatizzato alla Banca Dati delle Pubbliche Amministrazioni del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

L’obbligo di trasmissione si applica alle opere pubbliche in corso di progettazione o realizzazione a partire dal 21 febbraio 2012 e l’inosservanza di questi obblighi comporta la revoca del finanziamento dell’opera; l’adempimento agli obblighi di comunicazione viene verificato all’atto del controllo sull’erogazione del finanziamento.

Inoltre le linee guida per il processo di digitalizzazione della PA o “e-governmentsono dettate dall'Agenzia Governativa per l’Italia Digitale (ADI), il cui obiettivo è raggiungere la digitalizzazione completa della Pubblica Amministrazione: "art. 42 Codice dell'Amministrazione Digitale".

Lo Switch off dalla carta al digitale dovrà essere attuato entro entro 18 mesi dalla data di entrata in vigore del DPCM del 13 novembre 2014 (11 febbraio 2015.), che detta regole precise per la composizione, e conservazione, dei documenti informatici.

La nuova normativa deve essere rispettata sia dalle Pubbliche Amministrazioni sia dai privati: le prime avranno 18 mesi per adeguarsi ed effettuare il passaggio dalla documentazione cartacea ai file digitali.

 

 

Pagina Precedente Pagina Successiva

 

Powered by DigitalPA Srl